Kit frizione autoregolante LuK SAC per autovettura

LuK

Kit frizione autoregolante LuK SAC per autovettura

Scopri i vantaggi rispetto a una frizione convenzionale

La frizione autoregolante (o autoregistrante) LuK SAC (Self Adjusting Clutch) è stata inventata e brevettata dalla Schaeffler (marchio LuK) ed è entrata in produzione in primo impianto nel 1995.

Tramite un sensore di forza (molla sensore a diaframma), la SAC compensa l’usura del disco frizione facendo ruotare un anello di regolazione con delle rampe (dei cunei). Questo meccanismo di compensazione consente di ridurre la forza di azionamento, mantenendola costante durante la vita utile della frizione. La compensazione dell’usura ha reso possibile anche il prolungamento della durata del disco di circa 1,5 volte. Il meccanismo della SAC, composto dalla molla sensore a diaframma (sensore di forza o carico) e dall’anello di regolazione in acciaio imbutito, si contraddistingue per un’elevatissima precisione funzionale. La SAC è stata progettata in modo da potersi adattare alle caratteristiche di funzionamento di ogni veicolo, garantendo sempre un azionamento confortevole della frizione. La SAC è perciò contraddistinta da una contenuta forza di compressione della molla dello spingidisco con curva di carico graduale.

Nella nuova SAC II, il sensore di forza non si ottiene con una seconda molla a diaframma, bensì con delle linguette sensore ricavate dalla molla a diaframma principale e da speciali molle a balestra tangenziali con diagramma caratteristico decrescente

Nel corso degli ultimi anni la frizione Self Adjusting Clutch è stata utilizzata come equipaggiamento standard sui motori con coppia elevata e nei casi in cui è necessario garantire un perfetto funzionamento anche per considerevoli usure del disco

I vantaggi essenziali della frizione SAC rispetto quella convenzionale, sono i seguenti:

  • Le forze di disinnesto sono ridotte e restano pressochè costanti per l’intera durata della frizione.
  • Comfort di marcia elevato durante la vita utile della frizione.
  • Maggior sfruttamento del disco frizione e dunque maggiore durata dello stesso, grazie alla registrazione automatica.
  • Il movimento del cuscinetto reggispinta durante la fase di rilascio della frizione, è limitato dalla presenza dell’arresto della molla a diaframma.

Tali vantaggi consentono anche di:

  • Utilizzare sistemi di comando frizione più semplici.
  • Ottenere una corsa del pedale più corta.
  • Applicare nuove soluzioni tecniche per ridurre il diametro della frizione senza limitare il valore della coppia trasmissibile.
  • Ottenere un movimento del cuscinetto reggispinta ridotto, durante tutta la sua vita utile

Per installare correttamente la frizione SAC, è indispensabile utilizzare un attrezzo specifico per evitare la generazione di forze di contrasto, che provocherebbero la rotazione anticipata dell’anello di regolazione presente sul complessivo spingidisco.